Il Grande incesto

18 novembre 2005 at 20:42 (Riflessioni personali)


Sono giorni e giorni che ci rimugino su, su questa cosa.

Già i greci, uomini di grande cultura e sapienza avevano tentato di trovare una spiegazione del popolarsi della terra ammettendo l’incesto tra gli dei dell’Olimpo.

Nella Bibbia gli ebrei invece parlano della creazione di Adamo ed Eva e che da loro si popolò la Terra…

MA Adamo ed Eva ebbero due figli …maschi…Non dice altro nel libro della Genesi… Se poi pensiamo che Caino uccise Abele per gelosia…come è che siamo riusciti a popolar la terra fino a raggiungere oggi l’irrisoria cifra di oltre un miliardo di abitanti?

Si deve quindi supporre che Adamo ed Eva ebbero anche figlie femmine…anche una…ma cmq un’altra e quindi l’incesto a questo punto è inevitabile…

L’uomo così come le bestie ha sempre avuto un accoppiamento promiscuo… Quindi siamo tutti figli di quell’incesto primordiale… progenie di “bastardi”.

Ma nessuna corrente religiosa si è mai fermata a riflettere su questa affermazione?…è possibile?

Inver la Bibbia parla di un’altra cosa e anche qui il silenzio dei più ci passa sopra…

Parla di Giganti giunti non si sa bene da dove…che si unirono ai figli di Adamo …da dove venivano questi “Giganti?”

In Genesi 4,1.4: “e avvenne che gli uomini cominciarono a moltiplicarsi e che nacquero loro delle figlie. ()Che i figli di Dio videro che le figlie degli uomini erano belle e presero per moglie quelle che loro scelsero. E il Signore disse: essi vivranno fino a 120 anni, in quel tempo sulla terra vi erano dei giganti ed in seguito quando i figli di dio si unirono alle figlie degli uomini ed ebbero dei figli, questi figli divennero uomini potenti e furono celebri eroi nell’antichità”.

…è errato pensare che venissero da altre Galassie dal momento che Dio aveva creato solo un uomo e una donna?

Chi ne sa più di me…mi può rispondere?

About these ads

2 commenti

  1. Giuseppe said,

    In effetti dipende dal punto di vista che vuoi adottare; da un punto di vista biologico-evolutivo è perfettamente possibile accettare che anche grandi popolazioni derivino da piccolissimi gruppi primordiali dal momento che l’incesto non contrasta le "leggi di natura": la crescita delle popolazioni è favorita dalla spinta di sopravvivenza degli individui; più l’ambiente che li circonda favorisce la loro sopravvivenza, più sarà facile per loro crescere e moltiplicarsi; ora non importa da dove provengano le cellule uovo e gli spermatozoi, se da consanguinei po meno, purchè sia possibile riprodursi; il motivo per cui ancestralmente l’incesto è considerato sbagliato (finanche orribile) deriva probabilmente dal fatto che rende più probabile nelle nuove generazioni il presentarsi di mutazioni e malformazioni, considerate dai nostri antenati punizioni divine per un atto "contro natura" appunto.
    Dal punto di vista biblico cristiano-ebraico, devi tener conto del fatto che molti sono gli aspetti e i passi della bibbia che dal concilio di Nicea in poi sono stati omessi o comunque modificati; nelle credenze del mondo arabo in generale il concetto di dualismo maschio-femmina è considerato prettamente legato al concetto di vita terrenna (tutti gli animali infatti sono dotati di sesso maschile o femminile); i demoni e le altre creature che quindi popolavano i loro immaginari non potevano sottrarsi dal possedere a loro volta un sesso ed una insita capacità di riprodursi. Avviene così che in più miti e leggende (eliminate dalla bibbia cristiana) gli uomini (significativamente non le donne) hanno avuto rapporti sessuali con alcune di queste creature, personificazioni delle paure e delle convinzioni di quelli che da poco avevano smesso di essere ominidi per diventare uomini pensanti. Potrei citarti il caso di Lilith, demone femmina che secondo le pergamene del mar morto avrebbe giaciuto con Adamo prima della creazione di Eva (anche se oggi potremmo dire che fu stuprata da Adamo). Essa si rifiutò letteralmente di sottomettersi ad Adamo (in effetti persino la posizione in cui far sesso era prestabilita: l’uomo che deve dominare la donna deve stare sopra) e per questo scappò dall’eden per rifugiarsi sulla terra; con la creazione di Eva e la cacciata dal paradiso, la nascita di Caino e l’inizio della sua stirpe fu la prima gioia che Adamo potè provare sulla terra, e Lilith, gelosa decise di iniziare a rubare la fertilità degli uomini rubando loro il seme di notte (in sostanza il mito si proponeva di spiegare l’eiaculazione durante il sonno che spesso colpisce gli uomini tra i 12 e i 30 che non hanno una regolare attività sessuale). Naturalmente oggi sappiamo che si tratta di un fenomeno perfettamente spontaneo derivante da un equilibrio psicofisico ed ormonale che coinvolge l’uomo in età riproduttiva, ma un essere umano vissuto 40.000 anni non avrebbe potuto fare alto che risolvere nel mito la spiegazione di tale fenomeno.
    In conclusione reputo possibile l’origine da una coppia di individui (non mi pronuncio sull’esistenza di un Dio) ma scarto l’intervento di esseri soprannaturali (di per sè inesistenti) e anche qello di esseri extraterrestri (è difficile pensare che forme di vita lontane nel tempo e nello spazio possano avere compatibilità riproduttiva sufficiente a generare una nuova stirpe).

  2. Dana said,

    Very nice blog post. I absolutely appreciate this site.

    Continue the good work!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 128 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: