Pubblicato in: Notizie e politica

Due domande…- Mi consenta! –


La prima riguarda l’arresto del famigerato boss della mafia "Bernardo Provenzano"…ricercato da 43 anni…viveva una vita "bucolica" nel suo paese…in quel paese, tristemente famoso, denominato Corleone…andandosene anche all’estero per sottoporsi ad un intervento chirurgico…e chissà quanto ha scorazzato per il Mondo…
 
 
INDISTURBATO…e…
nessuno ne sapeva niente???
 
 
 

 

 

La seconda domanda è senz’altro molto più…"leggera" ma non per questo meno inquietante…

Chi ha dato il consenso a Teo Mammuccari di fare quella trasmissione? Possibile che in questa Italia ci sia gente talmente stupida…da essersi bevuta quel poco di cervello che aveva… pur di apparire in TV?

Pubblicato in: Organizzazioni

“Anzola solidale”


Una mia cara amica di…"GdR" mi ha inviato questa comunicazione e credo che nessuno può fare a meno di condividere ed appoggiare iniziative come queste…

Il padre è il Presidente si questa associazione onlus…

Chiunque vorrà dare una mano non potrà non sentirsi un tantinino "migliore"….

 

Quest’anno il CINQUE PER MILLE dell’IRPEF della tua dichiarazione dei redditi puoi destinarlo ad un progetto di solidarietà. A te non costa nulla. Ma può valere moltissimo.NON PERDERE L’OCCASIONE.

ANZOLA SOLIDALE ONLUS da anni si occupa di progetti di solidarietà rivolti al villaggio congolese di Matadi Babusongo. Dal 2001 al 2005 abbiamo avviato diversi progetti con l’obiettivo di permettere al villaggio di iniziare a perseguire una progressiva autonomia, migliorando le condizioni di vita dei suoi abitanti. Sono stati inviati materiali come macchine da cucire, biciclette, stoffe e

arredi per il dispensario costruito con l’aiuto del CEFA, pannelli solari, fax, generatori elettrici, un furgone attrezzato per il desrto, materiale per apicoltura, etc.

Nel 2002 abbiamo avviato un programma per insegnare agli abitanti del villaggio l’uso dei materiali inviati e provvedere da soli alle necessità del villaggio. Per questo abbiamo ospitato ad Anzola – con l’aiuto del Comune e della Parrocchia – Joseph Mengala che ha seguito corsi di falegnameria, meccanica, elettronica e apicoltura, apprendendo competenze da riportare e diffondere

al villaggio. Nello stesso anno abbiamo permesso l’iscrizione di due donne del villaggio ad un corso per infermiere a Kinshasa. Il corso è durato tre anni ed Anzola Solidale ha sostenuto il pagamento dell’iscrizione e del mantenimento delle due allieve.

Nel 2006 chiediamo il tuo 5 per mille dell’Irpef per realizzare due importanti progetti:

• Il primo prevede la costruzione di un piccolo ospedale indispensabile per il pronto soccorsodispensario-

maternità presso il villaggio di Matadi Babusongo, per il quale occorrono circa 21.000,00 euro per la struttura e 25.000,00 euro per le attrezzature mediche, i pannelli fotovoltaici, il generatore di corrente, la fossa biologica isolata ed un pozzo per l’acqua potabile.

• Il secondo progetto consiste nell’attivazione in quattro località dell’Africa sud-sahariana di

centri di allevamento apistico per risolvere il problema della denutrizione infantile e dell’alimentazione

in generale, essendo il miele un elemento nutrizionale completo e conservabile a lungo.

Il primo progetto si avvale della collaborazione dell’Ass.to agricoltura della Provincia di Bologna,

dei comuni di Anzola dell’Emilia, S. Giovanni in Persicelo, S. Agata Bolognese, Sala Bolognese, Calderino di Monte S.Pietro, Crevalcore e Pieve di Cento.

Il secondo progetto sarà realizzato in collaborazione con l’Osservatorio Nazionale produzione e mercato miele di Castel S. Pietro, con l’Az.Agr. Le Terremare di Anzola e l’Az. Agr. Rondinini

Tiziano di Pieve Cesato-Faenza, nonché dei Centri di Botanica dell’Università di Bologna e di Firenze.

CINQUE X MILLE = SOLIDARIETÀ

CI METTO LA FIRMA

 

LA SCELTA DI DESTINAZIONE DELL’OTTO PER MILLE DELL’IRPEF E DEL CINQUE PER MILLE

DELL’IRPEF NON SONO IN ALCUN MODO ALTERNATIVE FRA LORO.

PERTANTO POSSONO ESSERE ESPRESSE ENTRAMBE LE SCELTE

 

Destinare il tuo CINQUE PER MILLE alle attività e ai progetti realizzati da Anzola Solidale è molto semplice: sul modello CUD 2006, sul modello 730 o sul modello UNICO 2006, cerca la sezione “scelta per la destinazione del cinque per mille dell’irpef” e

nel pèrimo spazio in lato a sinistra di questa sezione trascrivi nello spazio apposito il codice fiscale di ANZOLA SOLIDALE che è 91243280376 e firma dove richiesto (come nell’esempio sottoriportato).

Ricorda che se non destini tu il CINQUE PER MILLE dell’IRPEF questo verrà incamerato dallo Stato e non ne conoscerai mai la destinazione.

Ricorda anche che destinare il CINQUE PER MILLE dell’IRPEF non comporta in nessun modo un aumento delle tasse che paghi.

Comunicaci il tuo versamento del CINQUE PER MILLEe indica

un tuo recapito, ti terremo informato sull’impiego delle risorse

e sui progetti di ANZOLA SOLIDALE. Grazie per l’attenzione.

Per informazioni: Guglielmo 3477821499 Danilo 3483608967