Pubblicato in: Riflessioni personali

Pasqua!…Pasqua???


 
Ancora pochissimi giorni ed il popolo dei cristiani festeggerà la pasqua…
celebrazione tipicamente religiosa che tende a ricordare ai credenti la resurrezione di Cristo.
Di quel Cristo che ha sconfitto la Morte ed è rinato a…nuova Vita…
Ero triste ieri sera…molto triste…per una serie di…circostanze…di polemiche in cui, con la mia solita avventatezza, mi sono cacciata…
E come ogni volta, quando il rimorso ed il pentimento per quello che ho fatto si trasformano in dolore che lacerano l’anima ecco che arriva il "kimi". Ancor una volta è come se captasse il mio SOS  con le sue antenne radar e… come se ci fossimo salutati solo il giorno prima e non 15…20…30 giorni fa…entra in chat. Il solito saluto… le solite battute…e poi il discorso divien serio…importante…ed io sto già meglio…Che dire se non "Grazie di esistere"?
E avere accanto a me amici così "speciali" che mi rincuora…mi dà forza e coraggio per andare avanti. Povero ed infelice è colui che vive solo, che della sua solitudine ne fa cibo e bevanda…
Ma tornando a noi, e spero di non venir ancor una volta tacciata di logorroicità [ahibò c’è questa parola su Wikipedia?ahahah]dicevo il discorso è scivolato pian piano dall’interno…all’esterno…
Dall’essere all’apparire…dal fenomeno al noumeno…dal shiki a ku…
E… conseguenza del fenomeno oggi, allo stato attuale della cose, qual è?
La nostra società è intossicata, ma non dalla nube tossica…magari..da quella ci si può facilmente disintossicare. L’avvelenamento nostro è molto più profondo ed esteso…
Ci sono individui intorno a noi fortemente negativi, qualcuno potrebbe dire…preda del demonio, io preferisco parlare di polarità…positive e negative.
Dicevo questi individui si muovono intorno a noi, a volte ….anzi…il più delle volte, con un’aria di massima rispettabilità…anche in …doppio petto. Noi non ce ne rendiamo conto, a livello razionale, ma questi irradiano le loro forze negative risucchiando tutto il lato migliore che c’è in noi e riuscendo a far emergere la nostra Ombra. La parte negativa di noi…non l’immagine che si riflette nello specchio…ma quella dietro lo specchio.
Il clima sociale di questi ultimi mesi ha esasperato queste forze che or sono tutte schierate in mezzo al campo… Tutti con i coltelli tra i denti pronti a scannarci ed a farci male vicendevolmente. Basta guardarsi in giro…e non solo su Internet… per rendersi conto di come ormai il turpiloquio… la diffamazione…la menzogna…la mancanza di rispetto verso gli altri…l’incapacità di accettare le loro debolezze…l’arroganza di ritenersi sopra partes e di poter sfottere tutto e tutti…di farsi beffe di tutti…di guardare sempre la crusca nell’occhio del fratello invece di toglierci la trave dal nostro occhio… questo ed altro ancora è il cibo che mettiamo ogni giorno sulla tavola della nostra vita.
Io per prima, come dicevo all’inizio e come confessavo al mio kimi, sono rimasta vittima di queste esalazioni velenose. Andando in giro per i blog mi sono nutrita di questi veleni…finendo…intossicata. Perdendo così di vista la vera me stessa…ammesso che sappia chi sia
. L’unica certezza che ho è la mia esistenza..
.Io esisto…
In un alternarsi di giorno e notte il mio essere vive…
Ho riempito la mia testa di sensazioni e percezioni, permettendo alle mie passioni di governare la mia mente, trascurando di nutrire la mia anima…
In shin den shin…
Ecco…è così…kimi…
non c’è Pasqua…non in questa Italia dove covano odio e rancore…dove la Chiesa che dovrebbe portare le Anime a Dio si preoccupa di fustigare i corpi…e scende in campo a far politica…
Cristo è Morto e Resuscitato perchè ha scoperto il segreto della Vita…che altro non è che l’Amore…
Il Motore primo ed Universale…
E’ stato il suo grande atto di Amore…quel morire per noi…per l’Umanità tutta che gli ha consentito di tornare ad una nuova Vita.
 Perché è così difficile capirlo? Perché nessuno di noi si arrischia di emularlo? Eppure non c’è più la crocifissione. Ormai nell’era della civiltà moderna basta poco…basta solo dare … AMORE…
 
 
//P.S. : Spero che almeno stavolta mi si risparmi l’epiteto di…saccente…Io non impongo il mio pensiero a nessuno…mi limito ad esternarlo… Non mi presento con nessun arma in mano se non quella della fede nella sola verità che conosco e che è quella dell’Amore… Per il resto ognuno è libero di pensarla come vuole… Grazie a chi mi ha seguito fino a qui… e Buona pasqua a tutti…spero che sia veramente serena…Che il vostro cuore esulti di gioia pura e vera…
Io?…
Io ci proverò, anche se non sarà facile…lo ammetto…
 
Intanto oggi è "Venerdi di passione"…Spero che per quel giorno l’umore sia migliore…
 

Autore:

Parlo già troppo qui sul web....

4 pensieri riguardo “Pasqua!…Pasqua???

  1. ok… sorry. proseguendo a leggere ho capito in che senso usavi la parola saccente ma credo che chi la usi contro questo tuo post abbia torto. io non so se credo o no, sono religioso ma mi considero ancora in cammino. la mia tenda è ancora piegata nello zaino e non ho in testa un’idea ben affermata di quale sia la mia religiosità. leggo e basta, sono una spugna, cerco all’interno di ogni linea di pensiero per poi farmi un’idea mia e per ora marcio al passo di morali provvisorie che decadono non appena smettono di rendermi felice e sereno. per ora cerco il mio benessere spirituale in stile nomade.
    Ma le tue parole non mi hanno infastidito, anzi, sono straconvinto che se tutti pensassero come te sarebbe tutto migliore.  sei portatrice di pace. e il tuo messaggio è bello.
    Purtroppo più vado avanti a leggere e a raffrontare le diverse vie e più mi rendo conto che il decadimento morale cresce man mano che il tempo passa. tutte le religioni partono da princìpi indiscutibili ma poi si corrompono col passare del tempo.
    per ora mi rispecchio molto sia nel testo del vangelo che nel Daodejing (il primo testo di corrente taoista redatto da un fantomatico Laotze certamente vissuto nella prima metà del VI sec. a.C. in Cina). le prime intenzioni sono sempre buone… poi ad esempio anche il taoismo al giorno d’oggi è ridotto a religione popolare con riti più o meno magici.
    perdonami se rubo troppo tempo per la lettura dei miei commenti ma il confronto non ha prezzo secondo me… e tu hai bei pensieri.
    nabbraccio

  2. E’ Dio che è morto,
    nel perbenismo interessato,
    nella dignità fatta di vuoto,
    nell’ipocrisia di chi stà sempre,
    con la ragione e mai col torto,
    è un Dio che è morto,
    nelle auto prese a rate, Dio è morto,
    nei miti dell’ estate, Dio è morto,
    nei campi di sterminio, Dio è morto,
    coi miti della razza, Dio è Morto.
    ….ma….
    se Dio muore è per tre giorni e poi….
    ….Risorge….
    in ciò in cui noi crediamo, Dio Risorge.
     
    Estratto da una composizione di quel coglione di un comunista di Guccini.
    ……..Anche se lo sapevano tutti, onore al merito.
     
    Orgoglioso di essere coglione…anzi…Orgoglione.
    Riky.
     

  3. Arsene, siamo tutti in cammino. E’ questo quello che è importante…Siamo tutti in viaggio ed in questo viaggio c’è chi si ferma…chi cammina spedito…chi rallenta…chi prende la rincorsa… l’importante non è il procedere…e con quale mezzo…L’importante è arrivare alla meta. Riguardo ai riti…all’aspetto esteriore della "fede" non condivido queste esteriorità…anche se ne comprendo la forte pregnanza psicologica che hanno sulla mente delle persone…è per questo che chi "comanda" ne usa ed abusa…per tenere assoggettate a sé gli adepti…
    Riky…e lo so…come ti ho detto non conoscevo questa canzone…ma mi fa venire in mente le parole di Nietzsche…Dio è morto…perché morti sono i valori "religiosi" dell’esistenza…
    Ognuno si costruisce la "sua morale"…adattandosela al proprio modo di essere e di sentire… E’ il massimo dell’individualismo moderno… Di una società che oggi vive aggrappata solo all’Avere più che all’Essere.
    In cui l’individuo viene giudicato dal suo conto in banca o dalla sua macchina nuova più che dalle sue azioni…  Dio è morto…l’importante è credere  che possa resuscitare… Buona Pasqua a voi…

  4. Buongiorno Aleghna.
    primo) Giusto per fartelo notare, non so se hai letto anche quello, l’intervento sull’analisi della Cina continua nel secondo commento ricevuto da quell’intervento. ci sono altre informazioni che ho creduto potessero essere interessanti da regalarvi. e così le ho scritte il giorno dopo se non ricordo male.
    secondo) Nietzsche, insieme a Kant (chi non lo ama) e Hegel (ebbene si, forse perchè ho intuito il perchè del suo stato assoluto) sono i primi tra i miei filosofi preferiti. di Nietzsche penso che non sapremo mai se è impazzito davvero o aveva dei semplici problemini al giorno d’oggi facilmente risolvibili, visto che le donne che creavano "problemi" per leggere crisi depressive venivano rinchiuse anche loro, poverine. Ho convinzione, personale anche questa perchè non posso provarla, che se Nietzsche è impazzito sul serio è perchè forse aveva capito troppe cose che il cervello non poteva contenere. personalmente lo considero un genio…
    Ci sono critici della letteratura che dalla morte di Dio di Nietzsche iniziano a domandarsi in che modo il concetto Dio possa essere sostituito dalla cultura moderna. Sarebbe servito un concetto che potesse dare spiegazione alle domande comuni (oggi non più così comuni purtroppo); un po’ come il Dio filosofico di Aristotele o l’Iperuranio di Platone (se sbaglio le parole abbi pietà di me perchè è da un secolo e mezzo che non rileggo certi autori…).
    Questa linea di pensiero critico della letteratura credeva che, prima di Dio, a dare risposta a domande di questo tipo, fondanti il genere umano, fosse la mitologia che attraverso storie di eroi passati, seppelliti, mitici appunto, riuscisse ad essere abbastanza convincente…
    Dopo Nietzsche questi hanno pensato che il ruolo di Dio potesse essere scalzato via dal Romanzo che secondo loro si poteva ricondurre come genere letterario proprio al mito (almeno credo) e indagava sull’analisi psicologica deglli autori attraverso i suoi personaggi. Questa rilettura si rifà molto al romanzo ideale nel modo in cui se ne parlava nel Romanticismo tedesco, specie in ciò che diceva Shlegel (forse nel "dialogo sulla poesia" ma non ho approfondito… potrei sbagliarmi… e non so essere più preciso).
     
    Questo solo per dirti (e insieme a te a chi legge il commento) una delle risposte occidentali che l’Occidente è stato in grado di fornire alla morte di Dio Nietzscheana; problema che in oriente non si è mai posto, almeno da quanto mi risulta, forse per l’idea diversa che hanno di Dio, forse per la mancanza del genere romanzesco… : )
     
    nabbraccio con la speranza di riuscire a fare in questo blog qualche intervento un po’ più divertente, giusto per assecondare i risultati di quel test… : )
    ok… nabbraccio e a presto.
    Ago (o Arsene… se preferisci..   :  )
    ps: speriamo che davvero non ci siano conseguenze per le dichiarazioni di B. sul regime di Mao…
     

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...