T.S. Eliot


 

  THE STRAW MAN Collab by *Jerome-K-Moore on Deviantart

Siamo gli uomini vuoti
Siamo gli uomini impagliati
Che appoggiano l’un l’altro
La testa piena di paglia. Ahimè!
Le nostre voci secche, quando noi
Insieme mormoriamo
Sono quiete e senza senso
Come vento nell’erba rinsecchita
O come zampe di topo sopra vetri infranti
Nella nostra arida cantina
Figura senza forma, ombra senza colore,
Forza paralizzata, gesto privo di moto;
Coloro che han traghettato
Con occhi diritti, all’altro regno della morte
Ci ricordano – se pure lo fanno – non come anime
Perdute e violente, ma solo
Come gli uomini vuoti. Gli uomini impagliati.
 
 
Dedico questi versi trovati sul web a tutti coloro che non vivono più. Vittime di un fatalismo esasperante. Rassegnati ad un modus vivendi che li porta a ritenere  inutile lottare… A quella gente che si fa scivlare tutto addosso, come se quello che succede non sia cosa che ci riguardi. Delegando ad altri l’incombenza di toglierle le patate dal fuoco (per usare un eufemismo popolare)…
Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...