Obama: La svolta


[So che le elezioni americane si sono tenute il 4 Novembre ma ho VOLUTAMENTE messo la data del 5, giorno in cui il dubbio è divenuto certezza….]

Un inchino agli americani che ci hanno dato prova di grande civiltà. Superato il razzismo hanno avuto la capacità di dare il loro voto a un volto GIOVANE e completamente innovativo. Che lezione per noi Europei, ed italiani principalmente, che invece di guardare avanti torniamo sempre più indietro nei nostri valori e nelle nostre scelte! Un’Italia che sa sempre più di stantio si trova di fronte ad una Nazione UNITA che sa guardare al futuro. E che parole di coraggiosa civiltà e di savoir faire ha dato il candidato sconfitto Mc Cain…

Ho sempre odiato chi scopiazzava dal giardino del vicino ma questa volta non posso che rimanere in incantata estasi mentre dentro di me provo tanta invidia. Invidia aumentata nel sentire le perle di "IGNORANTE ARROGANZA" dei nostri governanti. Che chicca le due battute clou di ieri! Mi riferisco a quella di Berlusconi che da Capo di Governo si è permesso di dire:

"Posso dare dei consigli ad Obama considerato che sono più anziano di lui" 

[Lo stanno aspettando in America… visto che lì sono tutti deficienti (riflessione personale)…]

Ma la vera chicca political correct è stata quella di Franco Gasparri quando ha detto che adesso Al Qaeda sarà felice…

V E R G O G N A T E V I!!!!

Advertisements

2 pensieri su “Obama: La svolta

  1. Ciao Aleghna!Ti allego qui due articoi molto interessanti. Non dico che McCain sia migliore – lungi da me – e nemmeno voglio fare la parte dell’uccellaccio del malaugurio ma forse è meglio placare un pochino le grida festose…OBAMA? GIOIRE CON PRUDENZA, MOLTAOBAMA? SEGUITE I SOLDIUna cosa posso aggiungere: meglio abbronzato che nano da giardino…

  2. Ciao Agostino, è da tanto che non ti vedevo. Va tutto bene?
    Ho letto attentamente quei due "articoli" di quel giornalista che sembra essere freelance… ti meravigli se ti dico che non mi ha scombussolato più di tanto? L’unica considerazione che mi viene in mente di fare è come sia facile, attraverso la parola, portare il ragionamento dove lo si vuole. Nemmeno io sono iscritta ad un partito né ad alcun sindacato. Mi sono sempre considerata una cellula amorfa in questo universo e libera di esprimere quello che sento col cuore prima che con la testa.
    Senza nulla togliere alla accurata e storica disanima che quel giornalista ha fatto io credo che i fatti possono essere visti anche da un’altra angolazione. Prendi ad esempio i finanziamenti. Dice lui ne ha ricevuto più di MacCain…penso.. si vede che gli è stato più simpatico. O magari che gli appoggi che aveva lui non li aveva Mac Cain. Ora, nemmeno io ho nulla contro Mac Cain, non lo conosco, come potrei avercela con lui? Però…però io vado a …pelle. Come sono andata a pelle con la Beata Ignorantia e i fatti mi hanno dato ragione a distanza di poco tempo… Non so ma a me le persone prima di sentirle parlare mi piace guardarle in faccia… Negli occhi, nelle loro espressioni, nel loro sorriso, nei loro gesti… E’ solo su questo che io concedo la mia fiducia e la mia simpatia e non su fatti ed azioni che altri hanno fatto prima di loro. Mi dirai che sono superficiale… Ti rispondo… forse. Ma finora il mio intuito non mi ha mai ingannato…purtroppo…
    Un abbraccio a te…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...