Il Premier malato


Flof, Flop, flosh,
floffete,
floppete,
floshete,
shshsh……
E’ dentro,
lo schermo,
il povero
premier
sconfitto;
che spasimo!
sentirlo
inveire.
Inveisce,
Inveisce,
un poco
si tace….
di nuovo.
Inveisce.
Mia povero
premier,
la rabbia
che hai
il cuore
mi ride.
Blatera,
ma non dice
di nuovo
più nulla.
Parla,
non s’ode
rumore
di sorta
che forse…
che forse
son tutti
spariti?
Orrore
Ah! no.
Rieccoli,
un pugno
di adulatori,
Flof, flop, flosh,
floffete,
floppete,
floshete,
shshsh….
La sconfitta
l’ uccide.
Dio santo,
quel suo
eterno
inveire
mi fa
morire,
un poco
va bene,
ma tanto….
Che lagno!
Ma Pisapia!
Vittoria!
Andate,
correte,
chiudete
la RAI,
mi uccide
quel suo
eterno  inveire!
Andate,
fate
qualcosa
per farlo
zittire,
magari…
magari
vincere
ancora.
Madonna!
Gesù!
Non più!
Non più.
Mia povero
premier,
con la rabbia
che hai,
finisci
vedrai,
che uccidi
te pure.
Flof, flop, flosh,
floffete,
floppete,
flosshete,
shshsh…

(Liberamente ispirata dalla poesia di A. Palazzeschi  “La fontana malata”)

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...