Pubblicato in: La Scuola vista da me, Notizie e politica, Riflessioni personali

“Il 18 politico” il solo colpevole dell’incultura italiana? Chi conosce i PEI ed i BES?


Mi è capitato di leggere ultimamente delle critiche al 68 e alla “sinistra” colpevole, per molti, di aver rovinato la scuola col 18 politico. Adesso quello che mi fa incavolare non è tanto la critica al 18 politico in sé, cosa che pochi hanno compreso, quanto il fatto che non si può fare di tutta l’erba un fascio. Dire che un prof mette il 18 “politico” è una vera “eresia”. Ci sono professori che dopo averti tenuto per ore alla cattedra e dopo averti subissato di domande sono capaci di farti la carognata di farti una domanda a cui tu non sai rispondere, e se fai loro notare che quello che chiedono non è stato discusso nelle loro lezioni o che non si trova sul libro per tutta risposta ti dicono: Perché non ha approfondito? E mentre già tu ti vedevi un bel 30/30 sul libretto, per questa sola domanda ti tolgono 4 punti.. Questo è il 18 politico? Poi ci sono professori che se non gli stai simpatica ti dicono in faccia: Si presenti, oggi non voglio interrogarla (è successo a una mia amica, prof di italiano alla Federico II di Napoli), o anche queli che, per modus vivendi, per principio, non ti danno la materia se almeno non ti sei presentata per tre volte al loro esame (vero terrore dei ragazzi che fanno gli scongiuri per non essere interrogati da loro) mentre se sei carina e fai gli occhi dolci ti mettono 30 senza nemmeno interrogarti (ed anche di queste ne ho viste tante).. A mia nipote invece è successa una cosa ben più eclatante… a Giurisprudenza. Lei cercava di parlare e il prof le faceva delle avance. Rendendosi conto che mia nipote lo ignorava gli fa:
-” Signorina ma a lei interessa o non interessa superare l’esame?”… Ilenia Santoro, vuoi dire tu come finì quell’interrogazione?
Questo per dire come la rovina della Scuola non è stata la sinistra col suo 18 politico…ma come ben dice Claudio Cappellato, il vero problema è stato “Il pensare che tutti possano raggiungere lo stesso livello, (che) porta ad un’abbassamento della conoscenza media e non al contrario.”
(Alzi la mano chi si è laureato col 18 politico… Gianni Marconato…. Marco TrainitoAlberto BrancatelliEvelina Chiocca… sarei felice di un vostro commento…
Perfino mio figlio, quello sordo, ha rifiutato per ben 3 volte il 18 in fisica..ed ha abbandonato l’Università…
)
Sempre che, aggiungo io, qualcuno pensi che il livello si debba abbassare e non invece pretendere di “alzare” quello basso… Cosa che pensano la maggior parte dei docenti… e i nuovi orientamenti che emergono sono proprio in tale direzione. Parlo dei PEI ed ora dei BES…