Sergio e Piersanti Mattarella


Foto di Letizia Battaglia

Foto di Letizia Battaglia

Gian Battista Vico parlava dell’ineluttabilità della Storia di ritornare sempre al punto di partenza… Perché in fondo la Storia dell’uomo, individuo, e dell’Uomo come Umanità, non è altro che un ripetersi di avvenimenti… ma non di tutti bensì di quelli insoluti. La Storia dell’Umanità è come un’espressione algebrica piena di tante parentesi… Non puoi risolvere gli algoritmi della parentesi graffa se non hai risolto prima quelli tra le parentesi quadrate e tonde e sei costretta, siamo costretti, a riportarli sempre a capo, volenti o nolenti, stanno sempre lì, tra i piedi. Rigo dopo rigo, operazione dopo operazione. Non ce ne usciamo se prima non abbiamo risolto tutti i passaggi. Perché dico questo? Perché a volte la Verità, o meglio lo spunto di una riflessione più approfondita e non superficiale, come siamo adusi fare, ti viene data così per caso da gente che nemmeno conosci. Comprendere un uomo, ciò che è, mi porta a tornare alla fonte, alla sorgente (deformazione professionale di counsellor?) a quel “quid” che porta a cambiamenti rapidi e violenti nel Suo status quo… E la storia del Nostro Presidente evidentemente ha subito un brusco deragliamento quel fatidico, per lui e la Sicilia, 6 Gennaio 1980. Quando a Palermo viene ucciso il fratello Piersanti, Presidente della Regione Sicilia, tessera democristiana. Fu allora che Sergio Mattarella decide di lasciare la docenza e scendere in politica? Quel giorno, stringendo tra le braccia il corpo esanime ed insaguinato del fratello, Sergio Mattarella, ha deciso di sposare la Sua causa? Davanti alla foto che lo ritrae mentre tira il corpo del fratello fuori dalla macchina si è consumata una tragedia. Una di quelle tragedie che segna nel profondo un individuo e le cui cicatrici rimangono per una vita. Sono quelle cicatrici profonde che non hanno ricevuto risposte. Quelle risposte di cui vai in cerca cercandole ovunque e ti fai una ragione per continuare a vivere. Vivi, ma forse la ragione non è sufficiente per farti tornare a ridere…forse ha ragione la fotografa, autrice di questo scatto quando dice:
[…]«Èuna foto drammatica come ogni tanto capita di scattare per caso, per un intuito. Dentro c’è tutto: la moglie, la figlia, il fratello fuori dall’auto, e Sergio Mattarella chinato su Piersanti». Quello scatto è entrato nella storia: «Rivederlo oggi sulle prime pagine – spiega Letizia Battaglia – mi fa impressione. Dopo tanti anni, è come se le cose tornassero, forse per mettersi a posto. Speriamo».
Ecco, è come se le cose tornassero per rimettersi a posto… Speriamo… Magari riuscirà finalmente a darsi, ed a dare al Paese, le risposte che tutti cerchiamo.
In bocca al lupo, Presidente, nel Suo lutto, come in tutti quelli avvenuti per mano della MAFIA, la Sicilia, l’Italia ONESTA  è con Lei!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...