Ognissanti, tra credenza popolare e cultura religiosa


Autunno_HalloweenTra misteri celtici, tradizioni religiose, usanze locali la notte del 31 ottobre segna senz’altro un punto fermo che ci rimanda ad un’epoca in cui l’uomo viveva a contatto con la natura. L’uomo della campagna che seminava e raccoglieva osservando il tempo, le stagioni e la luna aveva rispetto per i cambiamenti della Grande Madre Terra. L’assecondava nel suo ritmo ciclico, nel suo alternarsi del giorno e della notte e viveva in perfetta sintonia ed osmosi con i suoi ritmi.
Così, dopo aver riposto il grano nell’aia, il vino nei tini, portato le olive al frantoio si accingeva a trascorrere serenamente l’inverno, grigio, freddo e tedioso… Si preparava al sonno della natura. Sonno della Natura, riposo dalla fatica dei campi… i semi sotto la terra.
Sonno… riposo… sottoterra, non vi viene in mente nulla?
Esatto, queste parole riconducono, inevitabilmente, al ricordo dei nostri cari, di coloro che non ci sono più. Hanno chiuso gli occhi al sonno eterno e riposano dentro una bara… sottoterra. L’ultimo pensiero allora era per loro, per i cari estinti, richiamati in vita una volta all’anno per ricordarci che dal sonno ci si sveglia. Che alla Morte segue la Rinascita…
Oggi l’anima commerciale, assetata di denaro, ha mercificato queste affinità umane, quest’empatia che univa l’uomo alla terra e ne ha fatto una questione di marketing… Così da più parti si assiste a una condanna della Festa di Halloween definendola satanica… Per un certo credo bigotto che vede nelle forze “oscure”, nell’oscurità della nostra misera conoscenza di ciò che è oltre noi, la notte del 31 Ottobre perde la valenza misterica e diventa asservimento a Satana.
A volte penso che molti hanno solo voglia di polemizzare e creare un “caso” dove caso non c’è. Sia ben chiaro, non amo il folklore commerciale, non incentivo il business che sta dietro a questa festa ma non lo demonizzo nemmeno.
Mi piacerebbe solo che l’uomo tornasse a riscoprire questa notte il suo vero significato, che si ponesse all’ascolto dell’Anima Mundi, in religioso Silenzio… Silenzio favorito dalla stagione che sta per arrivare.
Dice Gesù che i sapienti hanno nascosto la verità agli umili facendola diventare artificiosa e incomprensibile per fare si che il popolo li ubbidisse. Ma li avverte anche: guai a Voi che vi fate chiamare Maestri e nascondete la verità… guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché chiudete il regno dei cieli davanti agli uomini; poiché né entrate voi né lasciate entrare coloro che stanno per entrarvi.
Le zucche, se non avete lumi accendetele pure ma ricordatevi che per quanti modi possiate cucinarla è sempre e solo una …zucca… Buon Ognissanti a Voi.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...