Pietre d’inciampo


Non posso non segnalare questa singolare “mostra”.12494677_1076603839057261_6367667803508167416_n

Ancora una volta l’artista tedesco Gunter Demnig si troverà a Roma per la settima edizione di Memorie d’inciampo a Roma, una delle iniziative più riuscite degli ultimi anni in tema di memoria storica e arte.

L’idea è stata portata a Roma nel 2010, importata dalla Germania dove Demnig l’aveva inaugurata oltre 20 anni fa.

L’artista ha deciso di dedicare la propria arte alla memoria delle persone vittime delle persecuzioni nazi-fasciste, una missione iniziata nel 1993 a Colonia dove aveva presieduto l’inaugurazione di un’installazione sui cittadini rom e sinti deportati durante il nazismo. Il mezzo scelto per questo ambizioso obiettivo sono le “Stolpersteine”, “pietre d’inciampo” simili a sanpietrini ma con la parte superiore laccata di ottone, con incise le generalità del deportato, il luogo di deportazione e, quando nota, la data della morte.

L’”inciampo” non è reale, ma virtuale: le pietre sono collocate sui marciapiedi o sulle strade e catturano l’attenzione dei passanti grazie alla loro superficie di ottone, spingendo chi le nota, anche solo per un momento a ricordare queste persone.

Dal 1995 queste mini-installazioni hanno raggiunto quota 50mila in tutta Europa, una sorta di mappa della memoria per dare una seconda vita alle vittime dei totalitarismi nazi-fascisti. L’inaugurazione dell’iniziativa, curata da Adachiara Zevi e con il patrocinio di numerose associazioni e istituzioni pubbliche, sarà lunedì 11 gennaio alle ore 12 in Via Po 42, ma il collocamento vero e proprio delle pietre comincerà già dal mattino. (gt)

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...