Pubblicato in: Dalla parte dei bambini, La Scuola vista da me, Notizie e politica

L’Istruzione in Italia? Roba per ricchi


… [cit.] una spesa per l’istruzione che non cresce, retribuzioni tra le più basse d’Europa, risultati nell’apprendimento che permangono di buon livello grazie all’impegno professionale degli insegnanti alle prese con classi sempre più numerose”.
Grazie alla propaganda di centro destra… grazie agli elettori del Papi. Le nuove generazioni ringraziano coloro che gli hanno bruciato i libri.Mentre, gli insegnanti italiani, di ogni ordine e grado d’Istruzione, a perenne memoria, erigeranno un bel monumento col dito medio sollevato verso una massa di c……i!

[cit]…Alle accuse dell’Ocse ha risposto con una nota anche il sottosegretario all’Istruzione Marco Rossi Doria: “I dati dell’Ocse evidenziano criticità del nostro sistema di istruzione di medio e lungo periodo oramai note da tempo. Proprio per questo esse sono non solo citate ma anche affrontate con una strategia di medio periodo già dalle recenti audizioni alle Camere del Ministro Maria Chiara Carrozza, nelle quali sono state delineate le linee programmatiche della sua azione”.
Staremo a vedere. Come si dice: Se son rose fioriranno, se son spine pungeranno…

Per continuare a leggere fai click QUI

Pubblicato in: Notizie e politica, Organizzazioni, Riflessioni personali

ABBASSO I VAMPIRI!


Mi hanno cresciuta dicendomi che la vita lavorativa deve essere tenuta fuori dalla vita familiare. Quando si chiude la porta dell’ufficio, ci chiudi dentro anche i problemi ad esso connessi. La stessa cosa, la mattina, chiudendo la porta di casa, chiudi dentro i problemi familiari. Mi accorgo che così non è per la maggior parte delle persone. Una prova tangibile di ciò è la “questione berlusconiana”. In questa Italia, con una democrazia alla deriva. In cui vita privata e vita pubblica si accavallano a un punto tale in cui si fa difficoltà a ristabilire l’ordine. In cui quello che si ha dentro lo si riversa fuori (sia in senso letterale che figurato). Bene, in questa Italia, abbiamo un uomo che ha la capacità di “nascondersi”, nel senso letterale del termine, dietro i paraventi della Politica pur di salvare gli interessi patrimoniali e personali. Sono 20 anni che la sua “invadenza” nella vita degli italiani si è andata sempre più facendo marcata. Al punto che, oggi, i suoi seguaci pur di impedirne il tracollo mettono a rischio la possibilità di far uscire dalle difficoltà economiche 60 MILIONI di cittadini. Della serie: Muoia Sansone con tutti i filistei.
Questa è la capacità che hanno i LEADER. Loro dettano le regole del gruppo. Loro tengono i fili con cui comandano i burattini. A me non resta che andare a cercare aglio e croce per tenerli lontani, come si tenevano lontani, una volta, i vampiri.
//Che poi a ben pensarci. Qual è la differenza tra un leader e un vampiro? Ambedue ti succhiano il sangue e fanno scemare le tue forze fino a renderti succube del loro volere.
ABBASSO i VAMPIRI!!!!!

Pubblicato in: Notizie e politica, Riflessioni personali

Sono delusa, sì


(riporto un mio commento su FB)
Sono delusa. Il giorno dopo i risultati mi ero detta: Finalmente per la destra e il centrodestra è finita! Finalmente il “POPOLO” dal Centro Sinistra in giù ha i numeri per mandare a casa Berlusconi e un Governo mafioso e camorrista. C’era stato l’arresto di Cosentino, le sentenze di Dell’Utri. I vari Lusi e Penati indagati…
Mi dicevo: Finalmente si fa pulizia!
La coerenza del 5pentastellato… la prima coerenza era quella di garantire un “Governo” che legiferasse e su cose serie! Se poi vogliamo giocare sulle parole del: Loro non volevano governare, volevano l’inciucio… questo è fumo negli occhi per gli elettori!
Il 100% di Grillo mi sa di esaltazione schizofrenico-paranoica post hitleriana! In nessuna parte del Mondo un Governo ha il 100%! Ci sono le classi sociali, volenti o nolenti con cui ci dobbiamo confrontare. Uno può anche valere uno ma non è l’infinito. E’ sempre un numero finito 1=1 … piccolo e insignificante se rimane da solo!
I grillini se ne sono fregati dei precari, dei disoccupati, dei cassa integrati, dei disperati che chiudono le attività, del paese alla fame e al collasso, alla canna del gas, e per cosa? Per la coerenza? Dillo ai tuoi figli, raccontalo ai tuoi nipoti, che in nome della coerenza grillina noi adesso stiamo a questo punto. E non lamentiamoci, visto che sosteniamo l’operato di Grillo, se ora Berlusconi è risorto dalle ceneri e detta le linee del governo! Almeno manteniamoci l’onestà intellettuale di vedere questo…
Sono ultra delusa… arrabbiata! Ultraincazzata e non me ne frega nulla che hanno rinunciato ai finanziamenti (anzi adesso c’è la legge per abolirli, e non è firmata 5stelle), non me ne frega dei soldi dati per costruire una palestra ai terremotati che non hanno le case dove abitare…

Pubblicato in: Notizie e politica, Riflessioni personali

Basta solo la Buona Volontà


L’ITALIA è come un CONDOMINIO… Parlare di NUOVO nella Politica è come sentire una donna parlare di MODA. Dura una stagione. Passa in fretta. (Freccero)
Sono d’accordo. E’ quello che sostengo da tempo inimicandomi molta gente. Non è la faccia, lo stemma, lo slogan che rendono un Paese un Bello e BUON PAESE. E’ la capacità di sviluppare quello che c’è all’interno per migliorarlo e migliorare. In fondo cos’è la Politica, o meglio, chi sono, o dovrebbero essere i Politici, se non individui che sappiano gestire l’amministrazione dello Stato per conto ed a servizio dei cittadini? Non è il “cambio” di guardia che modifica, non è il leader di turno, che operano il cambiamento se non si ha la capacità di “sviluppare”, “potenziare”, “consolidare” quello che di buono c’è già. Non bisogna sfasciare per ricostruire ma, come ogni buon studente sa, rivedere, correggere e perfezionare quello che già è stato fatto. Ad esempio non è cambiando la Costituzione che farò uscire il Paese dalla depressione socio-economica. Non è dire sempre e solo NO che opero il cambiamento, che esco dall’impasse in cui mi trovo. L’Italia è come un bambino “diversamente abile”. Perché agire sulla disabilità invece di potenziare e sviluppare le parti “buone e funzionanti” per renderli “altamente funzionanti” in modo da “superare” la barriera della disabilità?
Abbiamo fabbriche abbandonate. Esercizi commerciali chiusi. Manodopera in esubero che è il peggior ammortizzatore sociale. Abbiamo scuole, ospedali, strutture nel terziario fatiscienti. Abbiamo ettari ed ettari di terreno abbandonato, ed ora che arriva l’estate riavremo gli incendi (quando ci costa ogni anno domare un incendio? Quanto sperpero di denaro pubblico che potrebbe essere impiegato bene ed altrove?).
Allora, sentite a me, smettetela con le liti da condominio, smettetela di criticare e lavorate. Lavoriamo tutti! Perché tutto è possibile all’UOMO di BUONA VOLONTA!

Pubblicato in: Notizie e politica, Riflessioni personali

Domanda al signor Travaglio


Caro Marco Travaglio, con tutto il rispetto che possa avere per lei e per la professione che esercita, mi vuole spiegare una cosa, lei che è così bravo ed esperto? La sto seguendo su La7, ad 8 e mezzo e devo dire che le sue semplicistiche affermazioni mi lasciano basita. Posso aspettarmeli da un grillino medio, ma non da una persona che si fregia di fare giornalismo. Lei afferma: Grillo fa quello che TUTTI gli altri partiti fanno, ESPELLONO!
Bene, fin qui ci siamo, quello che voglio sapere da lei e dalla sua alta competenza giornalistica è: Mi spiega dove è il NUOVO di Grillo se anche lui fa quello che fanno coloro che lui critica? Anche lui è “sistema, anzi un sistema con un leader come Berlusconi e Bossi… Cosa è cambiato? La faccia? Il nome? Forse se analizzasse un po’ più a fondo quello che dice, il giornalismo ne guadagnerebbe in lustro…