Pubblicato in: Di tutto un po'

Gli emergenti e noi


E’ sempre un piacere leggere Stefano Gatto, con garbo e pacatezza espone punti di vista ineccepibili…
Non perdetevelo!!!!

stefanogatto

Dopo anni d’innamoramento o persino d’esaltazione delle economie emergenti, in questa fase se ne stanno invece sottolineando i limiti.

In particolare, si sta insistendo molto sugli evidenti problemi del Brasile, che avrà nel 2015 addirittura un tasso negativo di crescita piuttosto pesante, e sul rallentamento della Cina, indicata per anni come il nuovo motore mondiale. Nel contesto attuale, si sottolineano invece i numeri dell’India, spesso considerata in sottordine rispetto agli altri emergenti in passato. I problemi della Russia sono poi ovvii, ma classificare quel paese come emergente è sempre stata una forzatura, data la composizione del suo PIL.

Avendo dedicato buona parte della mia vita alla promozione degli scambi commerciali con economie emergenti e degli investimenti in tali economie, specie India e America Latina, e avendo vissuto a lungo in Brasile e India, mi vengono alla mente alcune riflessioni per cercare di capire un po’ meglio gli andamenti erratici degli…

View original post 1.362 altre parole

Autore:

Docente di Scuola Primaria, specializzata sul Sostegno, ha conseguito il diploma di Counsellor Scolastico (Iscritta al CNCP), si interessa di: Istruzione. Costume e Società. Politica e Religione. Arte e Letteratura. Web e multimedialità. Inseguendo una chimera… Acqua, Vento e Nuvola

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...